La rivista

Nazioni e Regioni, 1/2013: link

Nazioni e Regioni, 2/2013: link

Nazioni e Regioni, 3/2014: link

Nazioni e Regioni, 4/2014: link

Nazioni e Regioni, 5/2015: link

Nazioni e Regioni, 6/2015: link

Nazioni e Regioni, 7/2016: link

Nazioni e Regioni, 8/2016: link

Nazioni e Ragioni, 9/2017: link

————————————-

Nazioni e Regioni - Studi e ricerche sulla comunità immaginata nasce dall’idea di tre ricercatori che su versanti diversi esplorano le questioni legate al nazionalismo: Andrea Geniola, dottore di ricerca in Filosofie e Teorie Sociali Contemporanee presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, DEA in Storia Comparata presso l’Universitat Autònoma de Barcelona e membro del CEFID-UAB; Dario Ansel, dottore di ricerca in Storia, Politica e Rappresentanza degli Interessi nella Società Italiana e Internazionale presso l’Università degli Studi di Teramo; Fabio De Leonardis, dottore di ricerca in Teoria del Linguaggio e Scienze dei Segni presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Questa nuova rivista vuole essere uno spazio editoriale aperto e interdisciplinare che, sulla scorta della feconda esperienza anglosassone, sia in grado di incentivare un ambito di ricerca sino ad oggi rimasto sostanzialmente ai margini della produzione scientifica italiana ed europea, consentendo a chi si interessa di nazionalismo di pubblicare i risultati del proprio lavoro scientifico e di confrontarsi con altri studiosi.

La rivista, pur essendo in lingua italiana, aspira ad avere una dimensione internazionale: quindi accetterà contributi in diverse lingue (nello specifico in italiano, inglese, spagnolo, francese, russo, catalano) che verranno tradotti in italiano dalla redazione.

Si accettano contributi che analizzino questioni teoriche relative al fenomeno nazionalista e regionalista, indagini sullo stato dell’arte degli studi dedicati a casi specifici, ricerche su aspetti concreti della costruzione nazionale analizzata da diverse prospettive disciplinari.

Nazioni e Regioni è una rivista on-line a cadenza semestrale, a cui si affianca un’edizione cartacea di una selezione annuale dei migliori articoli pubblicati durante l’anno precedente. Tale selezione avverrà attraverso la valutazione dei lettori ‘anonimi’, restando alla redazione la decisione ultima circa l’opportunità o meno in caso di divergenza di ‘letture’ di pubblicare o meno il contributo in questione. Sebbene la redazione faccia attraverso il sottotitolo, Studi e ricerche sulla comunità immaginata, una scelta di campo nel dibattito sulla teoria della nazione, Nazioni e Regioni è aperta a contributi che mettano in discussione tale punto di vista. Pertanto, la posizione della redazione dinanzi a eventuali valutazioni conflittuali sarà unicamente quella della considerazione del valore culturale dell’articolo contestato che, oltre le considerazioni disciplinari, sarà valutato in ultima istanza per la sua coerenza scientifica e rigore argomentativo.

ISSN: 2282-5681

Direzione: Dario Ansel, Fabio De Leonardis, Andrea Geniola.

Caporedazione: Francesca Zantedeschi.

Redazione: Adriano Cirulli, Arcangelo Licinio, Carlo Pala, Marco Pérez, Paolo Perri, Andrea Rinaldi, Gianluca Scroccu, Marco Stolfo.

Comitato scientifico: Joseba Agirreazkuenaga (Euskal Herriko Unibertsitatea), Ferran Archilés (Universitat de València), Alfonso Botti (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia), Jordi Canal (École des Hautes Études en Sciences Sociales – Paris), Guido Franzinetti, (Università del Piemonte Orientale), Alain-Gustave Gagnon (Université du Québec à Montréal), Maarten Van Ginderachter (Universiteit Antwerpen), José Luis de la Granja Sainz (Euskal Herriko Unibertsitatea), Miroslav Hroch (Univerzita Karlova v Praze), Michel Huysseune (Vesalius College – Vrije Universiteit Brussel), James Kennedy (University of Edinburgh), Xosé Manoel Núñez Seixas (Universidade de Santiago de Compostela/Ludwig-Maximilians-Universität München), Rolf Petri (Università “Ca’ Foscari” Venezia), Daniele Petrosino (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”), Ilaria Porciani (Alma Mater Studiorum – Università di Bologna), Anne-Marie Thiesse (École Normale Supérieure – Paris), Alessandro Torre (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”), Stuart Woolf (Università “Ca’ Foscari” Venezia), Pere Ysàs (Universitat Autònoma de Barcelona)

Comitato editoriale: Alex Amaya Quer (CEFID – Universitat Autònoma de Barcelona), Leyre Arrieta (Deustuko Unibertsitatea), Gevorg Avetikyan (European University – St. Petersburg), Jorge Cagiao Conde (Université de Tours), Philipp Casula (Université de Fribourg), Giovanni Cattini (Universitat de Barcelona), Gennaro Ferraiuolo (Università degli Studi di Napoli “Federico II”), Marta García Carrión (Universitat de València), Arnau Gonzàlez Vilalta (Universitat Autònoma de Barcelona), Carsten Jacob Humlebæk (Copenhagen Business School), Tudi Kernalegenn (Université de Rennes 1), Emilio Majuelo (Nafarroako Unibertsitate Publikoa), Isidoro Davide Mortellaro (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”), Carlo Pala (Università degli Studi di Sassari), Francesco Sedda (Università degli Studi di Cagliari).

Editing: Fabio De Leonardis; Grafica: Andrea Geniola; Impaginazione: Dario Ansel; Webmaster: Arcangelo Licinio

Nazioni e regioni è editata da Cierre Edizioni (da Caratteri Mobili fino al numero 8/2016), rilasciata con licenza creative commons CC BY-NC, ed è patrocinata dal Dipartimento di Studi Umanistici (DISUM) e dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

“Nazioni e Regioni. Studi e ricerche sulla comunità immaginata”

c/o Dipartimento di Scienze Politiche
Università degli Studi “Aldo Moro” Bari
C.so Italia 23 (ex Palazzo Ferrovie)
70100 Bari
(Italia)
Per info e contatti: nazionieregioni@gmail.com
Powered by WordPress | Designed by: seo services | Thanks to seo company, web designer and internet marketing company